Stanchezza, astenia: le cause possibili e gli aiuti naturali – 3° parte

Continuiamo a parlare dei rimedi naturali che possono aiutare in caso di stanchezza cronica o astenia.

  1. Floriterapia

L’impiego dei fiori di Bach aiuta a ridare energia e rinnovato entusiasmo in periodi di debolezza, spossatezza e affaticamento mentale. I rimedi floreali sono capaci di ristabilire l’equilibrio a livello sia fisico che psichico, intervenendo sulle cause emozionali che impediscono all’organismo di recuperare le energie.

Leggi tutto

Stanchezza, astenia: le cause possibili e gli aiuti naturali – 2° parte

Parliamo ora dei

RIMEDI NATURALI CONTRO LA STANCHEZZA

Per la stanchezza cronica ci vuole un approccio di tipo fortemente olistico, ovvero che tenga conto di tutti gli aspetti fisici, psichici, spirituali, emotivi e delle abitudini radicate nello stile di vita dell’individuo.

  1. Alimentazione

L’alimentazione può dare un grosso contributo. Vediamo come.

  1. Innanzitutto occorre suddividere correttamente l’apporto di tutti i nutrienti nell’arco della giornata, evitando pasti frugali a pranzo che costringono poi a scorpacciate serali poco sane e che, appesantendo l’apparato gastrointestinale, ne rallentano i processi digestivi.
  2. Concentrarsi sulla masticazione in quanto il processo digestivo inizia proprio nella bocca grazie all’azione biochimica della saliva.
  3. E’ importante che gli alimenti utilizzati abbiano il massimo potere nutrizionale e che siano quindi vivi, freschi e biologici. Andranno esclusi quindi tutti i cibi confezionati, quelli ricchi di zucchero raffinato o dolcificanti sintetici e cibo di serra per escludere la presenza di additivi alimentari, solventi e pesticidi che potrebbero peggiorare la capacità di detossificazione dell’organismo.
  4.  L’alimentazione dovrà essere quanto più possibile vicina alla dieta mediterranea, ricca di cereali integrali, legumi, pesce di piccola taglia, semi oleosi, olio extravergine di oliva, verdura e frutta di stagione di produzione biologica. Un’alimentazione con cibi ricchi di magnesio contribuisce a migliorare i sintomi della stanchezza: piselli, verdure verdi, mandorle, arachidi e cacao.
  5. Per alleviare il carico di lavoro all’apparato gastrointestinale sarebbe utile consumare pasti leggeri e poco elaborati ed attendere almeno un paio d’ore dalla fine del pasto prima di coricarsi.
  6. Sali minerali: intervengono anch’essi sull’equilibrio dei liquidi corporei. Inoltre, la loro carenza è direttamente implicata nell’insorgenza dell’ astenia. Soprattutto il potassio e il magnesio, contenuti soprattutto negli ortaggi e nei frutti.
  7. Acidi grassi omega 3: hanno la funzione di regolare tantissimi aspetti metabolici. Inoltre, riducono drasticamente l’indice flogistico del sangue. Supportano il sistema immunitario. Si trovano in: pesce azzurro, alghe, alcuni semi oleosi (lino, mandorle ecc) e relativi oli.
  8. Antiossidanti: sono di tipo vitaminico (vitamina A, vitamina C e vitamina E), minerale (zinco e selenio) e polifenolico (fenoli semplici, flavonoidi, tannini). Riducono lo stress ossidativo, ottimizzano il metabolismo e aumentano l’efficienza delle difese immunitarie.
  9. La vitamina C è contenuta soprattutto nella frutta acidula (kiwi, agrumi ecc) e in alcune verdure (prezzemolo, lattuga ecc).
  10. La vitamina E è contenuta soprattutto nei frutti grassi (ad esempio avocado), nel germe dei semi (germe di grano, germe di mais ecc) e nei semi oleosi in genere.
  11. Lo zinco e il selenio sono contenuti soprattutto nei semi oleosi.

Leggi tutto

Stanchezza, astenia: le cause possibili e gli aiuti naturali – 1° parte

Sentirsi stanchi è normale. Succede molto di frequente con i cambi di stagione, ad esempio, o durante i periodi di forte stress.

La stanchezza non è una malattia di per sé, ma può essere il sintomo di una patologia, l’effetto collaterale di un farmaco o la conseguenza di uno stile di vita errato.

Importante è ricordare che a seconda del momento della giornata e/o dell’anno in cui arriva la stanchezza diversi sono i rimedi naturali adatti.

LE POSSIBILI CAUSE

La sensazione di fatica, di stanchezza, di sonnolenza, è spesso un campanello d’allarme che l’organismo utilizza per segnalarci che qualcosa non sta funzionando come dovrebbe.

Leggi tutto

Curarsi da solo o rivolgersi a un Naturopata: questo è il dilemma

Premessa

Nella società di oggi viviamo continuamente stimoli che ci portano a pensare, riflettere o agire d’impulso.

L’uso dei rimedi naturali é un esempio evidente.

Da qualche anno ormai sono entrati nell’uso comune gli oli essenziali, piante come la lavanda, l’origano, l’uso di creme alla calendula o all’arnica.

E’ senza dubbio positivo che ci sia uno stimolo verso la medicina naturista, verso l’importanza dell’uso dei prodotti della natura per curarci o prevenire, ma siamo realmente sicuri di essere sulla giusta strada quando la nostra vicina ci consiglia di prendere la Maca perché ha letto un articolo su google ed è sicurissima che fa al caso nostro?  O possiamo essere certi che quel mal di testa cronico si possa curare con quelle bacche indiane che ci ha venduto quella simpatica signora al mercatino di primavera?

L’obiettivo di quest’ articolo è approfondire e conoscere il lavoro del Naturopata per poterci orientare a compiere una scelta consapevole e completa per il nostro benessere: buona lettura!

Leggi tutto

  • 1
  • 2
  • 5